Mai letto una storia sul letto? Storia del letto: ecco come si è evoluto nel tempo.

21st February
Share
 

Ci sono oggetti che ci accompagnano quotidianamente e di cui ignoriamo la storia: uno di questi è il letto. Inseparabile compagno notturno e fedele custode del nostro sonno, il letto non ha sempre avuto la forma che oggi conosciamo. 
Se sei curioso di sapere come si è evoluto nel corso del tempo, questo articolo te ne fornirà una rapida panoramica.

L’incredibile storia del letto ha origine nella Preistoria quando si limitava ad essere un giaciglio improvvisato di paglia e/o foglie, strategicamente predisposto vicino a una fonte di calore. 
Si trattava, quindi, di una valida alternativa al dormire a terra. 

Un progresso sostanziale si verificò quando i nobili Egizi e Greci iniziarono a dormire sui primi rudimentali materassi, ovvero tessuti riempiti di sostanze morbide come la lana. L’alternativa popolare in India era invece il tappeto

La svolta del riposo si verificò a Roma con l’invenzione del triclinium, un mobile versatile, molto simile alle moderne brandine, usato non solo per dormire ma anche per banchetti o riunioni tra consoli e senatori.

Triclinium romano brandina per dormire, banchetti e riunioni
 

Per un maggior confort bisognerà aspettare il Medioevo con l’invenzione, riservata ai nobili, del letto a baldacchino e del guanciale, riempito di piume d’oca. I ceti inferiori si accontentavano, invece, di un materasso di lana o, nel peggiore dei casi, di sacchi pieni di paglia. 

Letto a baldacchino medioevale
 

La coltivazione del mais, che seguì la scoperta dell'America, permise la sostituzione della paglia con foglie di tela vegetale, consentendo la realizzazione di un letto comodo ma al contempo rumoroso, a causa dello schiacciamento delle fibre più dure. 

Nel corso dei secoli il letto si diffuse tanto tra i ceti superiori quanto tra quelli inferiori, con la sostituzione delle fibre naturali con quelle sintetiche. 
Varie tipologie di reti hanno poi progressivamente aumentato il confort del letto, con le successive aggiunte di motori elettrici per strutture a conformazione variabile.

Ad oggi, siamo ben lontani dal riposare sulla nuda terra, sebbene il futon giapponese possa suggerire una sorta di ritorno alle origini! 

Futon giapponese design moderno
 

Ciò che si cerca in un letto è il massimo confort, un sostegno adeguato per la schiena, stabilità e funzionalità. I letti contenitore ne sono un esempio, poiché uniscono la praticità del vano sottostante alla comodità di un letto tradizionale. 

Una perfetta dimostrazione di questo connubio ideale è il letto contenitore Lucrezia di Chaarme, che troverai nell’e-shop di Eglooh. 

Lucrezia Double - Chaarme | Letto imbottito singolo matrimoniale con tessuto reversibile in lino
 

Questo modello è in buona compagnia, insieme a letti dal design romantico come Tereo e moderno come Cloè

Cloé - Chaarme | Letto imbottito matrimoniale in velluto con cappello a gendarme | Eglooh.com
 
Cloé - Chaarme | Letto imbottito singolo matrimoniale con testiera in ecopelle intrecciata | Eglooh.com
 

Non mancano ovviamente neppure letti moderni dalla sobria eleganza come Spike e Leon.

Spike | Letto imbottito matrimoniale con rivestimento in tessuto antimacchia
 
Leon | Letto imbottito matrimoniale con rivestimento in lino
 

Sul nostro sito potrai visionare un’ampia gamma di modelli, per ogni esigenza di spazio, stile e confort. Inoltre, basterà iscriverti alla Newsletter per restare sempre aggiornato sulle ultime tendenze di arredamento e design e approfittare di sconti e promozioni a te riservati.
Cosa aspetti? Hai già scelto il modello che preferisci? Faccelo sapere in un commento.

 




Iscriviti alla newsletter!


Share